17 gennaio 2008


Creative Zen o Ipod Nano? La lotta è iniziata....



Salve a tutti,

di seguito proponiamo un breve raffronto tra quelli che sono, molto probabilmente, i migliori lettori multimediali di fascia media: l'Apple Ipod Nano e il Creative Zen. Per entrambi abbiamo optato per la versione da 4 gb di memoria (flash per entrambi i dispositivi). Anche qui torniamo di fronte al confronto Creative-Apple nel mercato dei lettori multimediali.

Partiamo subito dall'estetica: abbastanza curata in entrambi i prodotti, che adottano un desing sottile (il Nano è il più fino), e dimensioni abbastanza ridotte. Il Nano ha dalla sua parte le dimensioni minori ed il miglior allestimento di colori, mentre lo Zen da l'impressione di maggior robustezza: caratteristica da non trascurare se ci si porta dietro l'mp3 dappertutto.
Il Creative gode del prezzo migliore (circa 20€ meno costoso della controparte Apple), e d'avere la porta mini usb, sicuramente più comoda di quella del Nano.
Il Nano ha come asso nella manica la nuovissima interfaccia cover flow, molto gradevole, ma neanche lo Zen non scherza: ci sono vari temi intercambiabili, si possono impostare immagini personali come sfondo e nell'insieme è tutto abbastanza curato e, sopratutto, ben visualizzato sull'ampio schermo da 16 milioni di colori (la risoluzione per i due è la medesima).

La batteria è interna per entrambi i lettori, che garantiscono 5 ore di riproduzione video, mentre lo Zen, con le sue 25 ore di autonomia in riproduzione audio, batte il rivale di 1 ora.
Ma la Creative ha inserito qualche chicca, che rendono lo Zen, a parer mio, superiore al Nano: il lettore integra radio Fm, un registratore di suoni e, molto importante, uno slot per schede di memoria Sd, che permettono di espanderne il potenziale di archiviazione. Inoltre per il trasferimento di file non c'è bisogno di utilizzare necessariamente il software Creative (mentre il Nano necessita di collegarsi con iTunes).
Entrambi i player possono visualizzare foto e riprodurre video.

In questo caso vince la Creative, che col suo Zen offre un prodotto più completo ad un prezzo minore del corrispettivo Apple, che mantiene comunque il suo inconfondibile fascino.
Maggiori specifiche potete trovarle sui siti dei rispettivi produttori.

L'importante è comunque che continui questa competizione, che può solo esser un beneficio per noi utenti.


develop



2 commenti:

Anonimo ha detto...

davvero un bell' articolo....w creative!!:))

develop ha detto...

Si si, non è male la Creative, sta facendo bei "giocattolini".... E sta dando filo da torcere alla Apple....
grazie